Aforismi

In volo ci sono tre tipi di passeggeri: quelli che non hanno fiducia nelle macchine, quelli che non hanno fiducia negli esseri umani e quelli che non hanno fiducia nella metafisica.

*

Siamo in grado di sentire con ogni parte del corpo. Vorremo poter pensare nella stessa maniera.

*

Il centro è una forza che prepara con pazienza i suoi frammenti.

*

Rancorosa e nostalgica, la civiltà costruisce una piccola città dentro ogni bosco e un piccolo bosco dentro ogni città. Si ripete lo stesso all’interno di ogni persona.

*

La ragione è solida, la riflessione duttile, la meditazione vaporosa.

*

Dar per certo il falso permette di avvicinarsi alla sua verità.

*

La letteratura pone il dolore dalla nostra parte.

*

L’amico che hai perso è il giudice più implacabile della tua coscienza.

*

Perdonarsi come chi ripopola un bosco.

*

Un padre e una madre sono un debito che ci fa ricchi.

*

I figlio corrono verso di noi allontanandosi.

*

Attraversare un deserto è un esercizio spirituale, salire una vetta un esercizio passionale, perdersi in un bosco un esercizio di introspezione.

*

L’emancipazione comincia con la scoperta del tiranno interiore.

*

Alcuni uomini preferiscono credere che fingiamo gli orgasmi.

*

L’intuizione è una forma depurata di pragmatismo.

*

Le idee che abbiamo lasciato decantare improvvisamente si staccano dal nostro ramo e lo abbandonano tremando.

*

L’immensità può emergere da un centimetro, da un clitoride, da un aforisma.

*

Il paesaggio più fertile? Una parete nuda.

*

Un grattacielo non è più sofisticato che una tela di ragno, né meno naturale che esso.

*

La teoria ama annusare i forni prima di mangiare il pane.

*

L’ironia è profondamente leale.

*

Una autobiografia è un gioco a nascondino molto sofisticato.

*

Una lunga convalescenza genera i narratori. La prossimità di una catastrofe, i poeti. Da quale buco saltano fuori gli aforisti?

*

Scrivere è un atto. Scrivere bene, una azione.

*

Un precipizio è una vetta interiore.

*

Solo la gioventù è sufficientemente audace per scrivere aforismi, solo la vecchiaia è sufficiente saggia. Gli aforismi sono un genere impossibile.

*

Le certezze miagolano come i gatti dentro il sacco. Gettiamole nel fiume.

Traduzione de Fabrizio Caramagna (L’aforisma in Spagna. Tredici scrittori di aforismi contemporanei, Torino, 2014)